conoscere il parquet flottante, posa laminato flottante
22115
post-template-default,single,single-post,postid-22115,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Conoscere il parquet flottante: Perchè preferire il montaggio del parquet flottante ?

parquet flottante

Conoscere il parquet flottante: Perchè preferire il montaggio del parquet flottante ?

Una valida alternativa alle tecniche di incollaggio tradizionali e all’impiego di chiodi, consiste nella posa pavimento laminato flottante. Meno rumore, tutela della pavimentazione sottostante e, allo tesso tempo praticità nell’installazione sono le principali caratteristiche di questa particolare messa in posa.

 
La posa del pavimento laminato flottante esclude qualsiasi impiego di tecnica invasiva, ad esempio la colla o i chiodi, optando per una soluzione che consente una messa in posa semplice  e che permette di riutilizzare i listelli impiegati anche per altre applicazioni, qualora lo si desideri.

La posa di un pavimento prefinito flottante viene impiegata solitamente per i parquet prefiniti in legno naturale.

Scegliere la messa in posa flottante consente di gestire i listelli nelle modalità preferite e intervenire in qualsiasi caso di ripensamento o ristrutturazione.

 


 

IN CHE COSA CONSISTE LA POSA LAMINATO FLOTTANTE ?

 
La posa laminato flottante, detta anche galleggiante consiste in una delle posature più recenti, molto veloce e meno invasive, ecocompatibile, il montaggio non prevede l’impiego di martello,chiodi e di colle. Il laminato flottante infatti, viene semplicemente combinato e  incastrato grazie ad una combinazione classicamente definita come maschio-femmina e in seguito, appoggiato sul pavimento. Il pavimento verrà poi ricoperto di materiale isolante in grado di uniformare il contatto del parquet galleggiante col piano di posa impedendo la risalita di umidità e la propagazione di rumori.

Questo garantirà una superficie liscia e omogenea sulla quale appoggiare il montaggio parquet flottante, caratterizzato da uno spessore minimo.

 


 

PERCHÉ SCEGLIERE IL MONTAGGIO DEL PARQUET FLOTTANTE?

 
La tecnica di posa parquet laminato flottante si differenzia dall’incollaggio, per il fatto che la seconda prevede un completo fissaggio del parquet al pavimento sottostante, ma per il resto, la tecnica di messa in posa è uguale. Preferenze personali possono condurre alla scelta dell’una piuttosto che dell’altra tecnica.

L’estrema facilità di montaggio consente di procedere con la posa del parquet flottante in tempi molto brevi.

La tecnica di posa flottante rientra tra quelle più immediate e pratiche.

Con la posa laminato flottante si preserva il pavimento sottostante, quando, ad esempio, non si vuole rovinare un prestigioso pavimento, posando sopra di esso il parquet in legno o laminato, oppure quando, in una casa in affitto il proprietario si ostina ad ostacolare l’esigenza degli inquilini di posare il parquet.
I pavimenti in legno flottanti, come oramai è ben chiaro, consentono di riutilizzare gran parte dei listelli, in caso di trasloco, la perdita, mal che vada, si attesterebbe  tra il 15-20% del materiale.

Un altro caso in cui è inevitabile ricorrere alla tecnica flottante è quando si è in presenza di piccole imperfezioni del massetto sottostante, i dislivelli e la mancanza della giusta porosità per far attaccare la colla, sono tutti fattori che con l’impiego di un tappetino isolante vengono rimediati.
 


 

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA LA POSA PAVIMENTO LAMINATO FLOTTANTE E POSA INCOLLATA?

 
Il fattore rumorosità. La posa del parquet laminato flottante garantisce una percezione del rumore limitata rispetto a quella incollata, proprio grazie all’impiego di tappetini isolanti, capaci di ridurre il calpestio, cioè il rumore che avvertono i vicini del piano inferiore e anche il camminamento, cioè il rumore che si produce camminando sul parquet.

Il montaggio del parquet flottante + da evitare in luoghi come il bagno, nel quale la possibilità di bagnare il pavimento è alta, sarà il caso di utilizzare la tecnica ad incollaggio la quale evita che l’acqua rovesciata in grandi quantità sul parquet possa infiltrarsi tra le fessure del battiscopa e coinvolgere il pavimento sottostante.

La dimensione dei listelli nella posa dei pavimenti flottanti in legno è limitata, non dovrà mai essere inferiore ai 14 cm, poiché così si garantisce una stabilità in senso orizzontale.